Ettore, la nostra mascotte

Silvolley su Facebook

I nostri Tweet

silvolleysilvolley

Serie B maschile e settore giovanile!!! Raffaello Macente https://t.co/5UsM3RIMqR

08/07/2019 04:20
silvolleysilvolley

Serie B maschile!!! Enrico Monetti https://t.co/i2UfERhaKH

06/07/2019 00:28
silvolleysilvolley

I muscoli dei nostri atleti continuano ad essere in ottime mani!!! Alessio Carraro https://t.co/MDPupJn1at

28/06/2019 07:30
silvolleysilvolley

Serie B maschile https://t.co/lsCrbqtVwl

27/06/2019 04:06
silvolleysilvolley

#Silvolley2020 - Damiano Burbello allenatore under 12 maschile https://t.co/hhcU7OxqBi

25/06/2019 17:17

Link utili

La fabbrica dei talenti

I festeggiamenti per i 40 anni della Silvolley hanno visto il ritorno a Trebaseleghe di Andrea Zorzi, atleta simbolo della pallavolo italiana, di quella "Generazione di Fenomeni" che vinse praticamente tutto ciò che si poteva vincere negli anni '90: Andrea, come molti sanno, ha mosso i suoi primi passi pallavolistici proprio con la Silvolley. Ma non è stato l'unico giocatore uscito dal vivaio biancazzurro a raggiungere la serie A. Nel secondo anno di A2 della Silvolley (stagione 1999/2000) ad atleti di calibro internazionale come il centrale della nazionale bulgara Evgueni Ivanov, il centrale olandese Jaap Vos e l'opposto cubano German Izaguirre la Società affiancò giovani di belle speranze quali gli schiacciatori Cristian Vedoato e Mattia Rebeschini e l'opposto festeggiamentiGiordano Lamon. Per loro poi la carriera pallavolistica li ha visti esaltarsi tra la serie B e la serie C (giusto quattro anni fa Vedoato si è laureato Campione di Coppa Veneto come capitano della Pallavolo Massanzago Serie C, mentre nelle ultime due stagioni ha vinto la Coppa Padova con il Sant'Angelo Prima Divisione), ma di quella stagione mantengono ancora un ricordo vivo e felice.

Nella stagione 2005/2006 debutta in prima squadra nella Sisley Treviso un ragazzo che abita a pochi passi dal Palasport di Trebaseleghe: Francesco BurbelloFrancesco Burbello (classe 1986) è l'esempio dell'atleta che con determinazione, abnegazione e tanto allenamento si possono raggiungere gli obiettivi più alti. "Scoperto" dall'allora allenatore dell'under 14 Silvolley Giovanni "Titta" Fabbrin, ha fatto tutta la trafila delle giovanili in Silvolley (conquistando anche una promozione dalla prima divisione alla serie D quando ancora non era diciasettenne), ha esordito in B1 in Silvolley con allenatore Giovanni Cappelletto, prima di passare nel 2004 alla Sisley Treviso. Per lui poi tre stagioni in serie A2, tra Cagliari, Castellana Grotte e Bassano. Ora gioca a Bergamo, e sta lottando per conquistare la promozione in A2 con la formazione lombarda.

Dalla frazione di Fossalta arriva in palestra a Silvelle da coach Diego Martin un giocatore esile ebortolozzo alquanto scoordinato: l'occhio saggio e capace di Martin aveva individuato in lui un futuro centrale di serie A. Stiamo parlando di Matteo Bortolozzo (classe 1989), 200 cm di intelligenza pallavolistica: per lui il cammino è stato simile a quello di Burbello, con il passaggio dalla Silvolley alla Sisley, l'arrivo in prima squadra in A1 nel gennaio del 2009, per poi passare in A2, due stagioni a Città di Castello, poi a Isernia, un "excursus" in B1 con il Sant'Antioco prima di tornare in A2 a Corigliano, Matera e, nell'ultima stagione, a Siena.

davide candellaroSempre classe 1989, sempre centrale, portato in Silvolley dopo averlo visto giocare con il Campodarsego da Antonio Casarin, Davide Candellaro è la dimostrazione che non è mai tardi per iniziare a giocare a pallavolo e sperare di diventare un campione. Certo, bisogna anche avere la fortuna di trovare le persone giuste che ti insegnino bene la pallavolo, e lui questa fortuna l'ha avuta, trovando appunto prima Antonio Casarin in Silvolley, poi Michele Zanin a Treviso. Con la maglia della Sisley Davide gioca due stagioni con l'under 20 (giocando anche in serie B), prima dello sbarco in A1 a Taranto nel 2009. Tre stagioni di A2 tra Reggio Emilia, Santa Croce e Atripalda, prima del ritorno in A1 a Latina, con cui ha giocato anche in Challenge Cup, competizione europea che lo ha visto protagonista nella finale persa in Turchia contro il Fenerbahce. Nelle ultime due stagioni è stato titolare sempre in serie A1 a Molfetta.

Ha iniziato con Diego Martin, poi è "esploso" sotto la guida di Antonio Casarin, con il quale hamatteo casarin vinto lo storico scudetto under 14 nel 2005: è Matteo Casarin (classe 1991), atleta Silvolley doc, una passione per la pallavolo sconfinata e tanta voglia di emergere. Matteo compie un cammino diverso dai suoi colleghi di cui abbiamo parlato sopra: non va a Treviso, ma da Trebaseleghe si trasferisce a Cuneo, dove porta a casa titoli giovanili, prima del ritorno in Veneto, nel 2011, tra le fila del Marmi Lanza Verona in serie A1. Una stagione che lo ha visto entrare più volte in campo, soprattutto grazie al suo micidiale servizio al salto. Poi una stagione in B1 a Genova, per poi trasferirsi a Sora, dove ha giocato nei playoff per la promozione in A2. La sua ultima esperienza pallavolistica è a Massanzago, dove nella stagione 2014/2015 è protagonista di una cavalcata trionfale che porta i gialloneri alla promozione in B2.

balasoInfine, il più giovane dell'onda di giocatori di serie A usciti dalle giovanili della Silvolley: scoperto da Antonio Casarin e forgiato da Roberto Rotari (con cui ha vinto un titolo regionale under 13 in una storica finale contro la Sisley), conquista un incredibile titolo regionale under 18 con coach Massimiliano Marzola nel 2011, anno in cui vince anche il Trofeo delle Regioni, nella stagione successiva esordisce in B1 con coach Sturam, e stupisce tutti, tanto da meritarsi la grande occasione della serie A con Padova. Stiamo parlando di Fabio Balaso, classe 1995, libero della Nazionale giovanile, una tempra agonistica incredibile ma allo stesso tempo persona dalle squisite qualità umane. Un altro esempio per chi vuole iniziare a giocare a pallavolo: non serve un'altezza da giganti quando si ha così tanta voglia di non far cadere la palla nel proprio campo!

Quarant'anni di Silvolley, quarant'anni di ragazzi e ragazze che si sono avvicinati al mondo della pallavolo a Silvelle, Trebaseleghe e Fossalta. L'obiettivo della Silvolley è di allungare il più possibile l'elenco dei campioni che hanno militato nelle giovanili biancazzurre, aprendo anche a qualche atleta del settore femminile. La nuova Silvolley sta nascendo, e forse il prossimo campione potresti essere proprio tu...

A.S.D. Silvolley

I nostri sponsor

Serie B maschile Livescore

Classifica B Maschile

Pos.SquadraPunti
1VOLLEY TREVISO15
2SOL LUCERNARI MONTEC.VI15
3DA ROLD LOGISTICS BL11
4SILVOLLEY TREBASELEG.PD10
5OLIMPIA ZANE'VI9
6BTM&LAMETRIS MASSANZ.PD9
7EAGLES VERGATI MESTR.PD8
8VENPACIB VALSUG.PADOVA7
9PORTOMOTORI P.GRUARO VE7
10KIOENE PADOVA5
11LAGARIS V.ROVERETO TN4
12T.M.B.MONSELICE PD3
13RAVAGRICOLA ADUNA V.PD1
14METALLSIDER ARGENTAR.TN1

Qualità Silvolley

Canale Youtube

I nostri partner

Finora ci avete visitato in 136301.

Copyright 2016

Sito generato con sistema PowerSport